Scoliosi in ortopedia

La Scoliosi in ambito Ortopedico

(Curato da Guido De Luca – Fisioterapista)

La Scoliosi in ambito Ortopedico
I trattamenti ortopedici circa le scoliosi prevedono deformità non gravi gravi cioè (<35/40° Cobb). Inizialmente la scoliosi è possibilmente correggibile, icon il passare del tempo le strutture diventano più rigide fino alla stabilizzazione dele deformazioni in età adulta.

In tal caso la scoliosi non è più correggibile, risulta quindi necessario la precocità di intervento mirato ad un controllo periodico del paziente scoliotico, circa ogni semmestre, fino al termine dell’accrescimento.
Il trattamento ortopedico è indicato nell’età infantile – adolescenziale e nelle scoliosi ancor più lievi lievi (<°25/30 Cobb), compensate, con scarsa rotazione dei corpi vertebrali.

Nelle scoliosi idiopatiche, non evolutive, dove esiste la possibilità di non peggiorare, la terapia incruenta risulta la scelta più adeguata alla progressione della curva scoliotica prevenendo di fatto la chirurgia.
Il trattamento si avvale della terapia ortopedica e dell’attività fisica. La terapia ortopedica ha come scopo la limitazione dell’evoluzione della curva e la correzione della deformità, mentre l’attività fisica viene applicata per migliorare le condizioni generali del dell’adolescente, intervenedo sull’aumento del trofismo muscolare e migliorando l’assetto posturale. Spesso la ginnastica correttiva viene sostituita con sports attivi, sport che utilizzano globalmente la muscolatura del tronco (nuoto, pallacanestro, pallavolo ).

La terapia  ortopedica invece si avvale dell’uso di corsetti, busti correttivi e apparecchi gessati. La funzione di questi tutori tende attraverso l’immobilizzazione, alla prevenzione dell’aggravamento della scoliosi. Il corsetto esercita una trazione continua e progressiva sulla colonna vertebrale, efficace purtroppo soltanto nel periodo dell’accrescimento, praticamente inutile ad accrescimento completato.

Distinguiamo tre tipi di corsetto:

Milwaukee 

Si ancora sul bacino, sul mento e sull’occipite, è molto efficace in qualsiasi forma di scoliosi.

Lionese

Il Lionese è indicato nelle curve dorsali o dorso-lombari in quanto il suo appoggio superiore è sotto le ascelle.

Corsetto Lombare Bolognese

Quest’ultimo è indicato per le curvature lombari o dorso-lombari in quanto il suo appoggio è ancora più in basso.

Il trattamento ortopedico della scoliosi in un adolescente è molto difficile e decisamente complesso. E’ necessaria una grande esperienza in questo campo, sia per poter individuare subito gli aspetti evolutivi della patologia e di conseguenza decidere se necessario o meno l’uso di busti ortopedici, sia per frenarne l’aggravamento e eventualmente consigliare sport simmetrici che impegnino una motricità globale coinvolgendo tutti i muscoli del tronco. Alcune scoliosi più ruotate tendono ad aggravarsi e vanno trattate con adeguati busti ortopedici anche dopo l’attività fisica.

Questi corsetti ortopedici esercitano spinte sulla colonna, sulla gabbia toracica e sulle logge lombari. Vanno applicati precocemente, prima che la scoliosi si aggravi e finché le curve sono ancora deformabili, vanno eseguiti su misura e continuamente adeguati alla crescita del paziente e vanno indossati per gran parte della giornata e durante la  notte.

Print Friendly