Ultrasuoni

Ultrasuoni

Descrizione generale

E’ una tecnica fisioterapica che utilizza a scopo terapeutico gli effetti biologici prodotti dagli ultrasuoni (onde sonore con frequenza superiore alla soglia uditiva).
La produzione degli ultrasuoni si ottiene sfruttando l’effetto piezoelettrico inverso (propriet├á di alcuni cristalli minerali di dilatarsi e comprimersi e, quindi, di emettere vibrazioni quando sono sottoposti all’azione di un campo elettrico di corrente alternata).
La frequenza di emissione degli apparecchi pu├▓ essere di 1 MHZ o di 3 MHZ.
Pu├▓ essere applicata una tecnica a contatto (con l’interposizione di un gel tra la testina dell’ultrasuono e la cute) o in immersione in acqua quando si trattano ad esempio mani, piedi, ecc.

Principio d’azione

La penetrazione delle onde sonore ha un’azione di tipo meccanico (micromassaggio) e termico.
Gli effetti terapeutici sono:
– Analgesico e antiinfiammatorio
– Decontratturante (rilasciamento muscolare)
– Fibrinolitico e trofico (riassorbimento di ematomi, eliminazione di tenui calcificazioni, stimolazione della guarigione dei tessuti)

Indicazioni

Sono essenzialmente patologie delle strutture periostali, tendinee e capsulari.
– Periartrite calcifica di spalla
– Tendiniti, capsuliti e borsiti (ad esempio l’epicondilite)
– Coccigodinie (dolore del coccige)
– Contratture muscolari
– Artrosi (vertebrale, anca, ginocchio, ecc.)
– Morbo di Dupuytren
– Tessuti cicatriziali ipertrofici ed ematomi organizzati

Controindicazioni

Non vanno applicati sull’area cardiaca, e su tessuti specializzati (cartilagini di accrescimento del bambino, in corrispondenza dell’ovaio, ecc.)
Non vanno usati su zone cutanee infiammate acutamente o nelle neoplasie.

Avvertenza!
Possono verificarsi ustioni se la dose erogata ├Ę eccessiva.